Aggiornamento per addetti PES/PAV (8h)

///Aggiornamento per addetti PES/PAV (8h)

Aggiornamento per addetti PES/PAV (8h)

150,00 IVA esc. 22%

Durata
Il corso prevede una durata di 8 ore.

Descrizione
Corso secondo la norma 11-27: lavori in prossimità di impianti elettrici e lavori elettrici sotto tensione in BT e fuori tensione in AT e BT in conformità al Testo Unico sulla Sicurezza. L’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prescrive che il Datore di Lavoro provveda alla formazione del personale esposto a rischi specifici.

Destinatari
Personale che svolge lavori elettrici, ai fini della nomina PES-PAV, con particolare riguardo all’acquisizione delle necessarie conoscenze teoriche e delle modalità di organizzazione e conduzione dei lavori, anche con riferimento ad esempi riconducibili a situazioni impiantistiche reali.

COD: N/A Categoria:

Descrizione

Argomenti
I contenuti della formazione si articolano in 4 Moduli.
Modulo 1.
Le fonti giuridiche della sicurezza. Codice Civile. Codice Penale. D.Lgs 81/08. Obblighi e responsabilità del Datore di lavoro, del Dirigente, del Preposto, del Lavoratore. D.Lgs 81/08: uso delle attrezzature di lavoro – Impianti ed apparecchiature elettriche. Elettricità, Impianti, Nozioni teoriche di base. Definizione dei sistemi elettrici. Protezione da contatti diretti ed indiretti. L’impianto di terra. Il sistema TT, Il sistema TN. Il sistema IT. Sistemi di protezione attiva e passiva. Tensione di contatto, tensione di passo. La pericolosità della corrente elettrica. Modello elettrico del corpo umano. Effetti della corrente. Curva di sicurezza.
Modulo 2.
Legislazione e normativa sulla sicurezza nei lavori elettrici. Le figure, i ruoli e le responsabilità delle persone adibite ai lavori elettrici e, in particolare, ai lavori “sotto tensione in b.t. (Norma CEI 11-27 – Norma CEI 11-48). La valutazione del rischio negli ambienti di lavoro: i piani di sicurezza e le misure di prevenzione e protezione. Il rischio elettrico: conoscere per valutare e prevenire, misure preventive e protettive. Protezione delle persone contro i contatti accidentali Protezione degli impianti: coordinamento cavo – dispositivo di protezione. Guasti nei sistemi elettrici TN, TT, IT, con trasformatore di isolamento. Impianti SELV, PELV, FELV. Principali leggi applicabili e norme CEI: D.P.R. 22 ottobre 2001, n.462, D. 22 .01.2008, n. 37, D. Lgs. 81/08, NORMA CEI 64-8. Impianti con obbligo di progetto e relativa documentazione tecnica Realizzazione e messa in servizio degli impianti – esercizio degli impianti Verifica degli impianti elettrici. Esami a vista, misure prove. Esempi di impianti: ambienti civili, cantieri, luoghi a maggior rischio (incendio, esplosione)
Modulo 3.
Scelta delle attrezzature per i lavori elettrici e particolarità per i lavori “sotto tensione” Scelta e impiego dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e delle attrezzature per i lavori elettrici e in particolare per i “lavori sotto tensione” Norma Cei EN 50100-1 e Cei 11-27: Definizione di lavoro elettrico, tipi di lavori elettrici Trasmissione e scambi di informazioni tra persone interessate ai lavori
Modulo 4.
I lavori elettrici in bassa tensione: fuori tensione, in prossimità di parti attive, sotto tensione e criteri generali di sicurezza Procedure per lavori sotto tensione su impianti in BT: il piano di lavoro e il piano di intervento Procedure per lavori fuori tensione su impianti in AT: il piano di lavoro e il piano di intervento. Descrizione dei piani di intervento e di lavoro.
Cabine elettriche in MT/BT. Schemi tipici, Apparecchi di manovra e protezione. Criteri di scelta e di dimensionamento dei componenti delle cabine elettriche. Manutenzione e Conduzione.

Docenti: I docenti iscritti all’albo degli Ingegneri sono qualificati ai sensi del Decreto Interministeriale del 06/03/2013.
Metodologia didattica: Lezioni frontali. Docenza di professionisti esperti improntata su dati e situazioni reali.
Verifiche: Verifiche di apprendimento intermedie (domande random a risposte chiuse) e test di valutazione finale.
Attestato: Alla conclusione del corso, unitamente alla presenza pari almeno al 90% del monte ore, sarà rilasciato l’attestato di avvenuta formazione, valido su tutto il territorio nazionale. Tutti i test di verifica del corso e la fotocopia dell’attestato saranno conservati quale prova dell’avvenuta formazione.
Registro: Presenza di apposito registro presenze giornaliero, attestante inizio e fine lezione.